Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted by on Apr 2, 2014 in Eventi, News

Daniele Basso al nhow hotel con Dark Light Reflections

Dark Light Reflections
Opere in acciaio a specchio e installazioni luminose di Daniele Basso

Dall’8 al 13 Aprile 2013 durante il FuoriSalone del Mobile Milanese, il nhow hotel in via Tortona 35 al secondo piano ospita la mostra “Dark Lights Reflections” dell’artista e designer Daniele Basso.

Highlights, pensieri ed emozioni sul futuro della società e di tutti noi, in bilico tra un nuovo entusiasmante Rinascimento tecno-Culturale ed il baratro della paura di cambiare, tra religioni rese cieche da falsi miti e fedi in veloce rinascita, tra millenarie eccellenti tradizioni artigiane e tecnologie all’avanguardia, per prodotti e pensieri
sempre più green, alla ricerca di nuovi valori e di una rinnovata etica sociale condivisa dagli attuali equilibri mondiali.

Riflessi e riflessioni che indagano i sempre più labili confini tra Arte, Artigianato e Design e le implicazioni con la Moda, narrando un’umanità che fa i conti con i propri desideri ed il futuro che saprà costruire.
“Tutti uguali, allo specchio, siamo sospesi tra sogno e realtà – Dichiara Daniele Basso – Superata la funzione, le mie opere specchianti sono riflessioni sulla contemporaneità. Pensieri non finiti che ognuno di noi può terminare trovando il proprio significato… Allo stesso modo le installazioni luminose giocano con colore e ombre, suggerendo emozioni autentiche, mentre costruiamo il nostro futuro…”. “…gli spigoli nelle mie sculture specchianti sono espressione fisica dei discontinuità, singolarità e simbolo universale del cambiamento, del movimento, della vita. Lo spazio ed il tempo si contraggono, si avvicinano, si toccano… niente è più come prima. Il nuovo si rivela con il linguaggio digitale delle nuove tecnologie…”

In mostra le opere:
Naturae-DanieleBassoNaturae: novella Venere digitale auspica un futuro Rinascimento Tecno -Culturale.
“In acciaio a specchio è una scultura dall’estetica frattale con geometrie triangolari a spigoli vivi, che rivela la propria origine digitale in continuo movimento contrapposta all’ispirazione classica della Venere del Botticelli. Incarna l’ideale contemporaneo di femminilità nel fisico di una modella sensuale ed affusolata, testimone ed auspicio dell’impellenza di evolvere, attraverso l’arte e l’estasi della bellezza, il Sapere Tecnico e Tecnologico in Rinascita Sociale, Culturale ed Umanistica, basato sul rapporto e la relazione tra le persone, tra le diverse culture e con la Natura stessa.”
Tempus Angulare: indaga il trascendente e la fede
“Già esposta in Vaticano all’Università Pontificia del Seraphicum, è un’occasione, con il linguaggio contemporaneo dell’Arte, del Design e delle nuove tecnologie, per riflettere ed indagare il trascendente. E’ il cambiamento generato dall’idea di Cristo “Pietra Angolare” che incrocia il concetto del Tempo. Oggi, in crisi, privi di riferimenti, è dai segni che si può partire per raggiungere nuove frontiere con i valori del rispetto della vita, della fratellanza e dell’uguaglianza. E’ un invito a credere ed alla fede in senso ampio, non necessariamente nelle istituzioni che l’uomo ha creato, ma nell’umanità e nella vita. Una piega, una cuspide nella storia dell’umanità, quando tutto cambia, dopo di che il mondo riprende il nuovo corso”.

e le installazioni:
Ghipur Bright Code: installazione luminosa in collaborazione con ITALAMP
Ghipur-Daniele-Basso“L’emozione del decoro senza tempo del Merletto di Burano (Venezia) diventa Luce e Colore. Espressioni della nostra identità culturale, della storia e del territorio Italiano. Parla di fantasia e creatività, di Arte e Moda, di eccellenze sostanza del benessere ed espressione di quella varietà che ha permesso all’umanità di svilupparsi. Esprime la trasformazione nel rispetto delle proprie origini, che rende il Made in Italy un marchio di qualità unico al mondo…poiché senza sapere da dove veniamo, non possiamo capire dove stiamo andando!”
Mr Bot Got Talent: installazione luminosa in collaborazione con SLIDE (Lobby_piano interrato)
“Tanti Mr Bot di diversi colori, metafora della società multirazziale contemporanea, s’illuminano nel verde della terra, ma sono a diverse altezze. All’inizio tutti uguali, diventiamo noi stessi attraverso le scelte che facciamo. Alla fine siamo tutti diversi: siamo la conseguenza delle nostre azioni”.
Un non percorso fatto d’icone note che cambiano di significato con il cambiare del contesto sociale, e ci aiutano a riflettere sulla contemporaneità, sull’importanza delle nostre scelte per noi e per la società, alla ricerca della nostra vera natura. Trasportati in un mondo d’eterea leggerezza, tra sogno e realtà, luci ed ombre, attraverso la bellezza, ritroviamo il senso della vita.
Daniele Basso “nato” a Milano nella moda con Gianni Versace, cresciuto nella comunicazione in Publicis e nel design tra NY e Parigi in Versace Group, Ermenegildo Zegna e FIAT Auto, nel 2006 fonda lo studio di Design Strategico e Progettazione GlocalDesign (Pensa Globale, Agisci locale – Allegato 5), attivo nei settori Fashion, Interior e Lighting. Appassionato alle superficispecchianti in acciaio, ha prima avviato importanti collaborazioni e partnership con diversi marchi d’eccellenza del design italiano tra cui Krizia, Moncler, Napapijri, Mila Schon, Molteni&C, Swarovski, SanPatrignano, Italamp, Slide e Fond. Federico Fellini, per poi intraprendere nel 2010 la carriera artistica che lo ha visto due volte invitato al Mostra Internazionale d’Arte La Biennale di Venezia,
ed in mostra a NY, Parigi, Lugano, Monte-Carlo, Forte Dei Marmi, Città del Vaticano, Milano, Bologna e Napoli, con opere in diverse collezioni permanenti tra cui “We=Wall” al Museo del parco di Portofino.

Daniele Basso
ART & DESIGN SHOWROOM
Via Salita di Riva, 3 – 13900 Biella – Italy
mob: +39 329 2323148 – ph: +39 015 2523296
e-mail: daniele@glocaldesign.it – info@danielebasso.it
www.danielebasso.it
www.glocaldeisgn.it