Pages Menu
Categories Menu

Annamaria Gelmi | Installazioni


Annamaria Gelmi studia all’istituto d’Arte di Trento, all’Accademia di Brera a Milano con Cantatore e all’Accademia di  Venezia con Saetti.

Tiene la sua prima mostra a Trento alla galleria  Mirana nel 1970 dove usa materiali plastici come il plexiglas e il metacrilato realizzando opere di scultura e installazioni che giocano sulla trasparenza, altre con interventi a china su grandi fogli di acetato con figure geometriche elementari che, appese, proiettano ombre coinvolgendo lo spazio.

Nel 1978 viene invitata per un soggiorno a Murano dove lavora il vetro con i maestri vetrai e realizza diverse opere.

Nei primi anni ‘80 si allontana dal lavoro minimalista, essenzialmente bianco e nero per usare il colore. I lavori che connotano questo periodo sono memorie della storia, frammenti di architetture classiche, colonne, frontoni e labirinti tutti realizzati su carta Giapponese intelata. Di questo periodo sono e le personali nelle gallerie: M.A.R.T. Palazzo delle Albere Trento; Palazzo dei Diamanti Ferrara e di Hofgarten Innsbruck Austria.

Realizza negli anni ’90 le sculture – installazioni in ferro, pietra e ottone come Il giardino dell’altrove, Il labirinto, Mistero Sacro e Il giardino. Nel 1995 il libro SKY LINE presentato alla XLVI Biennale Internazionale di Venezia.

 

Annamaria_Gelmi_Contro_2005_Castello_di_Pergine_Valsugana_TN.jpg

Annamaria_Gelmi_Contro_2005_Castello_di_Pergine_Valsugana_TN.jpg

 

Dal 2000 presenta le sue opere su tela e le installazioni in ferro: nella Chiesa SS. Giacomo e Filippo Andora, alla Facoltà di Teologia Università di Innsbruck Austria, all’Istituto Italiano di Cultura di Innsbruck Austria e allo Studio Lattuada a Milano.

Partecipa nel 2008 alla “Biennale di Gubbio” a cura di Giorgio Bonomi.

Tra le altre cose realizza libri d’artista con Andrea Zanzotto, presentati nel 2009 ad Innsbruck al Museo Hofburg con il titolo di “Wind and Poppyns”. Nello anno viene allestita a Dhaka  (Bangladesh) “International Mother Language Art”.

A Torino la vediamo nella Biennale di Racconigi nel 2010 con testo in catalogo di Luciano Caramel. Tiene un’importante personale nel Castello di  Rivara (TO) dal titolo “Inarchitettura” con testo in catalogo di Giorgio Verzotti.

Realizza nel 2011 il libro “DOLOMITINEWYORK” presentandolo a Monaco  (Germania) a Spazio Italia – Aeroporto, al MoMa di New York e a Bruxelles (Belgio) allo European Union Committee of the Regions.

A Montegrotto Terme (Pd) prende parte a “Non solo libri”, Biennale Internazionale del libro d’artista.  Realizza dei vetri per il Museo Internazionale del Vetro di Altare Savona (2012). 

 

Sequenza - collage cm.35x50 cd.jpg

Annamaria_Gelmi_Sequenza – collage_cm.35×50 cd.jpg

 

Nella città di Roverè della Luna (Tn) nel 2013 allestisce la mostra “Croci Incroci” con catalogo di Allemandi con testi di A. Galizzi Kroegel, G. Larcher e P. Schiera.

A Benevento “Viaggio immaginario – omaggio a Massimo Faccioli”, ARCOS Museo d’arte Contemporanea, a cura di Leo Faccioli e Massimo Pompeo.

Nel 2015 presenta a Roma dei libri fatti a mano in “Opere e libri” alla Galleria Nazionale di Roma

Il 2016 realizza diverse installazioni tra cui un’importante installazione nel duomo di S. Jacob, Innsbruck, “Oltre il Sacro” a cura di G. Larcher: una nella galleria Campari Wall, Milano, con “Eden” e più recentemente l’installazione “Leukos” al Museo Diocesano di Trento.

Nel 2017 lavora a Venezia, e partecipa a: Without Land, Biennale di Architettura, Eventi Collaterali a cura di Boris Brollo. 

 

Oltre il Tempo 2011 acciaio corten e bronzo - MART museo dÔÇÖarte moderna Trento e Rovereto.jpg

Oltre_il_Tempo_2011_acciaio_corten_e_bronzo_MART_museo_d’arte_moderna_Trento_e_Rovereto.jpg

 

Inoltre e’ presente a:

Trento, Galleria Civica, Almanacco 70 – Architettura e Astrazione, a cura di Campomarzio,

Margherita de Pilati e Gabriele Lorenzoni

Latina, Arte a scuola, Inpressione – omaggio a Mirella Bentivoglio, a cura di

Leonardo Faccioli Massimo Pompeo

Vicenza, Valmore Studio d’arte, Geometrie nello Spazio

Nel 2018 tiene le personali e collettive a:

Biella, Museo Macis, La Vespa nella Storia e nell’Arte

 a cura di Mark Bertazzoli

Graz, (A) Universita’ di Graz, Facolta’ di Teologia, Croci Incroci

 a cura di Hans Walter Raukenbauer

Riva del Garda (TN), ArteForte, a cura di Mariella Rossi.

 

Locus.jpg

Annamaria_Gelmi_Locus.jpg

 

www.annamariagelmi.com 

 

L’arte fa bene al cuore

Sculture

Trans Limite